Lettera aperta del Presidente della Sezione di Palermo indirizzata ai soci A.N.E.B.

Lettera aperta del Presidente della Sezione di Palermo indirizzata ai soci A.N.E.B. pubblicata sul sito ufficiale

 

Sono Conti Antonino, nel nome e nella qualità, presidente della Sezione ANEB di Palermo, membro del Direttivo Nazionale e della Giunta Esecutiva. In relazione ad alcuni eventi recenti avverto la necessità di esprimere liberamente il mio pensiero a salvaguardia personale della corretta assunzione dell’incarico richiestomi dalla Presidente Nazionale Sig.ra Marisa Palmieri per quanto attiene ad una proposta di programma per il convegno ANEB per il 2017.

La Presidente Palmieri, nel valutare la situazione conseguente alla comunicazione della sezione dell’Aquila di non potere portare a termine il programma del convegno precedentemente concordato, mi ha chiesto di esplorare la possibilità di collocazione del convegno in Sicilia preferibilmente a Siracusa per dare la possibilità ai convegnisti di visitare la Sicilia orientale atteso che nel 2008 si era svolto un convegno a Palermo. Una telefonata alla Sezione di Siracusa ha trovato l’indisponibilità da parte della collega Giovanna Sghembari.

Nel produrre, di seguito, una proposta di programma mi sono rivolto a due agenzie specializzate in programmi di convegnistica, rispettivamente : Biba Tour ed Eleantur. La prima ha suggerito un programma di alto livello ma troppo costo comparativamente ai costi pregressi dei nostri convegni; la seconda agenzia (Eleantour), recepito il profilo delle esigenze di fruizione e di logistica dei nostri soci, ha elaborato un pacchetto che conteneva un ventaglio di opzioni sia per la visita di Palermo, sia per le escursioni fuori sede (costo € 620,00 per pax di 80 partecipanti); su richiesta specifica è stata inserita la clausola del versamento delle eventuali gratuità (monetizzabili) direttamente sul conto BNL dell’Associazione nonché il dettaglio delle spese extra ed eventuali bonus per eventuali convegnisti con pullman a seguito. Questa ipotesi di programma, ritenuta più congrua per i costi, è stata spedita, con motivata lettera di accompagnamento, a tutti i membri del direttivo con preghiera di dare tempestivo riscontro di eventuale adesione direttamente alla presidente Palmieri.

Fin qui riporto la cronologia dei fatti che hanno dato esiti, a dir poco, sorprendenti nonostante la corretta informazione circolata e presentata ufficialmente nel sito internet dell’A.N.E.B..

Precisato pertanto che personalmente non ho assunto, in modo abusato, iniziative in merito, debbo constatare, dalla lettura di una lettera fatta circolare dalla presidente della sezione di Lecce, una tendenziosa e scorretta comparazione tra l’ipotesi di programma prodotta da Palermo e quella spedita, per consueta azione di contrasto, per conto di Lecce da un cero “Pippo” della solita agenzia Semar già nota per almeno altri cinque convegni della nostra Associazione.

Mi preme far constatare alla presidente Caporaletti, senza spirito di polemica, che nel 2008 la sezione di Palermo non si è intromessa nella scelta dell’agenzia rimettendo alla presidenza nazionale tale iniziativa. La sezione di Palermo si è riservata, a suo tempo, ad arricchire il programma elaborato dalla Grimmtour con iniziative in loco (ricordo ai gentili soci alcuni particolari: la messa celebrata presso la parrocchia dell’Immacolata al Capo dal vescovo ausiliare, il prestigioso coro vocale “Cantate Omnes”, l’ingresso gratuito al museo di arte contemporanea “Villa Cattolica” di Bagheria con guida, il pranzo sociale presso il ristorante “La Porta del Pepe”, la fornitura di guide e brochures, l’omaggio a tutti di un souvenir, la serata di gala).

Ho voluto attardarmi a richiamare alcuni particolari per far comprendere la caduta di stile agita dalla signora Caporaletti, con la quale trascuro di confrontarmi.

Mi dispiace di essermi dato disponibile, per puro spirito di collaborazione con la Presidente Palmieri per la quale nutro profonda stima, di riscontrare l’incarico richiestomi, e di rilevare la generale acquiescenza sui fatti che si stanno verificando e che assumono toni “cospiratori” nei confronti della gestione della presidente Palmieri. Ritengo che quando si vogliono avanzare eccezioni sulla regolarità e la correttezza di un mandato gestionale bisogna scegliere il contesto e le procedure esibendo le opportune argomentazioni di supporto. L’azione di screditamento della Presidente, ove attiene l’ambito amministrativo/contabile, assume connotati molto gravi che potrebbero dar luogo a spiacevoli conseguenze per le responsabilità richiamate.

In conclusione, auspico che il nostro sodalizio operi individualmente e collegialmente una sana riflessione per scongiurare il pericolo di una deriva che segnerà negativamente il futuro dell’A.N.E.B..

Ai soci della mia Sezione non ho voluto raccontare nulla degli accadimenti cui faccio riferimento perché non abbiano a rammaricarsi di far parte di un sodalizio ove vengono agiti comportamenti che nulla hanno a che fare con le finalità ed i valori espressi nello Statuto.

In stima e solidarietà mi rivolgo a tutti e ciascuno esprimendo voti augurali.

Il Presidente della Sez. ANEB di Palermo

                               Antonino Conti

 

This entry was posted in News ed Eventi, Palermo and tagged , . Bookmark the permalink.